mariannatancredi

Mi piacerebbe avere qualcuno che mi regali libri senza un perchè e che magari mi dica: "Ero in libreria e la copertina mi ha fatto pensare a te".

Battipaglia. La protesta dei Forconi si inasprisce, fermato dalla Polizia uno dei coordinatori

protesta forconi

I manifestanti sono ormai divisi: un gruppo, quello pacifico, preside Piazza Aldo Moro mentre un altro si dirige alla stazione ferroviaria.

Alle 16.20 la zona circostante la stazione ferroviaria di Battipaglia è chiusa al traffico mentre i manifestanti occupano le entrante. Si registrano momenti di tensione quando arriva al binario il primo treno: le Forze dell’Ordine lasciano uscire i pendolari contro le grida e le proteste dei manifestanti.

“Abbiamo avuto ordini dallo Stato di lasciarvi protestare. Avete ragione: in Italia e il problema è reale. Fate bene a manifestare ma il nostro compito è quello di non lasciarvi compiere reati.” – esclama un carabiniere.

Nel giro di mezz’ora  il corteo lascia poi autonomamente la stazione per percorrere le strade cittadine: i manifestanti avanzano incitando i negoziante ad abbassare le saracinesche ed a scendere in strada con loro. Quando questo non accade, la situazione rischia di precipitare: davanti alle Poste ed alle Banche, dal corteo sialza il coro “Siete voi, siete voi, la rovina dell’Italia siete voi!”

Così, da via Roma a via Mazzini, superando le poste e di nuovo Piazza Aldo Moro, tutte le saracinesche vengono abbassate. Le urla si fanno sempre più forte a via Italia, davanti al Municipio: “Questo palazzo non serve a niente!”.

In alcune occasioni, le porte dei negozi vengono chiuse dai manifestanti, i tavolini e le sedie dei bar sono sistemati dagli stessi.

L’altra faccia della protesta aspetta e osserva da Piazza Alo Moro: viene organizzato un autobus per domani, nel giorno del voto di fiducia all’esecutivo Letta, che guiderà la protesta a Roma.

I manifestanti in Piazza prendono le distanze dal corteo che si riversa tra le strade, non condividendo l’aspetto intimidatorio che la protesta ha assunto, costringendo i negozianti a chiudere le loro attività. A prendere le distanze dalla protesta, dopo la nutrita presenza di scolari e non di genitori, anche uno dei collaboratori dei coordinatori del movimento 09dicembre Eliseo Della Calce che, in una nota pubblica sul suo profilo Facebook, scrive: “Dopo aver presidiato la ss18 per tutte la notte (30-40 persone), alle 7.00 di stamani i celerini ci caricano e fanno sgombrare il presidio, (si profila la sconfitta) rientro a casa per riposare, d’altronde cosa si poteva fare? Dopo qualche ora manifestano per le strade della città un nutrito gruppo di studenti … ripeto, studenti … le forze dell’ordine, visto il corteo dirigersi per il blocco dell’autostrada, arrestano Emilio Tortorella.”

“Nel mentre stavano arrivando a piedi gli amici di Eboli (circa 300 anime). Femati dagli onnipresenti celerini che li bloccano all’altezza della cosiddetta “fontana del fico”, caricano e li fanno tornare indietro con violenza. Gli amici di Eboli, meravigliati, fanno retromarcia: sconfitta totale” – continua Della Calce – “Non era a Battipaglia sola rivolta studentesca, ma di popolo (assente). Lo Stato vince, vince sempre e comunque. A voi le considerazioni”.

Raggiunto al telefono, il coordinatore Emilio Tortorella ci racconta la sua versione: ” Stamattina, mentre protestavo a piazza Aldo Moro, mi hanno preso e portato al commissariato. Arrivato lì mi hanno tolto anche la batteria al cellulare, come se fossi un delinquente”.

“La manifestazione oggi è proseguita in modo molto disorganizzato: la notizia ha preso piede e qui a Battipaglia sono venute persone anche dai paesi circostanti.”- continua Tortorella – “Si è perso il controllo della situazione ma noi stiamo manifestando con la gente ed in mezzo a loro”.

Per il secondo giorno consecutivo, Battipaglia rimane “chiusa”.

Marianna Tancredi
pubblicato su corrieredisalerno.it, 10 dicembre 2013

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: